La Dolce Lingua

Home » 2015 » gennaio

Monthly Archives: gennaio 2015

Le Origini di Ciao

BeFunky_null_5.jpg

Dal veneto: s’ciavo, schiavo, a sua volta dal latino sclavus, col medesimo significato con cui venivano indicate le persone di etnia slava (etimo identico), dato che il maggior numero di schiavi del mediterraneo era di questa etnia.

Salutare dicendo “schiavo” può sembrare strano. Ma così come altre espressioni di saluto -ad esempio “servo suo”-, è il retaggio di un rispetto, sincero o di convenienza che fosse, che si rinnovava ad ogni incontro, mettendosi simbolicamente a disposizione dell’altro come, appunto, uno schiavo.
Ciao è un saluto originariamente italiano ormai di portata internazionale. Qui una lista delle lingue che lo hanno adottato (e adattato):

FONTI

http://it.wikipedia.org/wiki/Ciao

http://unaparolaalgiorno.it/significato/C/ciao

 

Annunci

Perché si dice OK?

BeFunky_ok.jpgVi sono stati diversi tentativi di spiegare l’origine di questa espressione, che sarebbe entrata a far parte del parlato popolare degli Stati Uniti durante la metà del 19° secolo. Molte delle supposizioni a riguardo non sembrerebbero altro che semplici speculazioni.

Non risulta affatto probabile, stando alle testimonianze storico-linguistiche, che il termine possa derivare dall’espressione scozzese ‘och aye’, dal greco ‘ola kala’ (‘è buono’), dall’indiano choctaw ‘oke’ o ‘okeh’ (‘è così’), dal francese ‘aux Cayes’ (‘da Cayes’, un porto ad Haiti noto per il rum di buona qualità), o ‘au quai’, (‘al molo’, presumibilmente utilizzato dagli scaricatori di porto francofoni), o dalle iniziali di un addetto alle spedizioni ferroviarie chiamato Obediah Kelly, di cui si dice firmasse tutti i documenti con la famosa sigla.

Una spiegazione più plausibile è quella secondo cui il termine troverebbe la sua origine nell’abbreviazione di ‘orl korrekt’, uno scherzoso errore di ortografia di ‘all correct’ (‘tutto giusto’), che veniva utilizzato correntemente negli Stati Uniti negli anni ’30 dell”800.

Le prime testimonianze scritte della sigla a risalgono al 1840, quando, durante le Elezioni Presidenziali degli Stati Uniti d’America, venne utilizzata come slogan del partito democratico. Al loro candidato, il Presidente Martin Van Buren,venne affibbiato il soprannome ‘Old Kinderhook’ (‘Vecchio Kinderhook’, dal suo paese natio, nello stato di New York), ed i suoi sostenitori formarono l”OK Club’. Ciò senz’altro contribuì a rendere popolare il termine, sebbene non servì a fare rieleggere il presidente Van Buren.

 

 

Traduzione di Teti Musmeci

Leggi l’articolo originale in lingua inglese:

http://www.oxforddictionaries.com/words/what-is-the-origin-of-the-word-ok